Sospensione del Mutuo 2019: Come Richiederla

Sospensione del Mutuo

La sospensione del mutuo è un'agevolazione prevista dalla legge allo scopo di aiutare persone e imprese in difficoltà nel pagare con regolarità le rate del mutuo. Di seguito, tutte le informazioni rilevanti sull'argomento.

Premessa

La sospensione mutuo Unicredit, mutuo con Intesa San Paolo o con altri istituti di credito prevede alcuni importanti aspetti di cui tenere conto. Infatti, essa è possibile in determinate circostanze, sia per le persone fisiche che per le imprese.

Chi si trova in difficoltà economiche ha infatti la facoltà di chiedere una sospensione del mutuo che sta pagando: questo vuol dire blocco temporaneo del pagamento mensile delle rate.

Ricorrere a questa possibilità si può rivelare utile in diversi casi, tuttavia vanno anche considerati gli interessi da pagare in seguito a tale operazione.

Talvolta la sospensione rate del mutuo risulta infatti non essere particolarmente conveniente, come meglio spiegato in uno dei paragrafi successivi di questo articolo.

Come funziona la sospensione del mutuo

La sospensione del mutuo è una opportunità concordata tra il Ministero dello sviluppo economico, il Ministero di economia e finanza, e l'Associazione Bancaria Italiana. È stata resa attuabile grazie all'istituzione del Fondo di solidarietà, e prevede la sospensione mutuo per difficoltà economiche fino ad un periodo massimo di 18 mesi.

Questa opportunità si rivolge sia alle famiglie che alle piccole e medie imprese.

Requisiti per ottenere la sospensione del mutuo

La sospensione rate del mutuo è possibile nel caso di una delle seguenti situazioni:

  • Il debitore ha perso il posto di lavoro;
  • Il debitore ha subito una riduzione del proprio orario di lavoro;
  • Il debitore è vittima di un grave infortunio;
  • Il debitore ha maturato un massimo di 90 giorni di ritardo nei pagamenti delle rate mensili del mutuo.

Inoltre, è necessario che il reddito del debitore non superi i 30mila euro di ISEE, e che quest'ultimo abbia versato le rate regolarmente per almeno 1 anno.

Degno di nota è anche il fatto che i familiari dell'intestatario del mutuo possono chiederne la sospensione anche in seguito alla morte di quest'ultimo.

Va anche sottolineato che, al fine di poter richiedere la sospensione, il debitore non deve essere coperto da assicurazioni sul mutuo che lo coprono nel caso di situazioni per le quali è possibile effettuare la richiesta.

Per avere diritto alla sospensione del mutuo, l'immobile deve avere tutti i seguenti requisiti:

  • Non deve essere un edificio lussuoso;
  • La somma richiesta per il mutuo non deve superare i 250mila euro.

Sospensione del mutuo per la prima casa

La sospensione mutuo per difficoltà economiche prevede condizioni più vantaggiose nel caso di mutuo relativo alla prima casa. La legge 244/2007 ha infatti permesso al Ministero dell'economia di istituire il Fondo di solidarietà per la prima casa.

Grazie a questo fondo, chi si trova in un momento di difficoltà e sta pagando il mutuo per la prima casa, può richiedere la sospensione delle rate mensili per 2 volte, per un totale di 18 mesi.

Per esempio, il debitore chiede una prima sospensione per 6 mesi: mesi o anni dopo, se si trova di nuovo in difficoltà economiche può chiedere una nuova sospensione, per un periodo massimo di 12 mesi.

Altro esempio: il debitore chiede la sospensione del pagamento del mutuo per la prima casa per 4 mesi. Qualche tempo dopo, se si trova di nuovo in difficoltà può chiedere una nuova sospensione, fino ad un periodo massimo di 14 mesi.

Ciò vuol dire che, trascorsi i 18 mesi, il debitore non può più richiedere la sospensione del mutuo, nonostante sia nuovamente in difficoltà dal punto di vista economico.

La sospensione del mutuo per la prima casa si può chiedere per una delle due seguenti condizioni:

  • Il debitore perde il lavoro;
  • Il debitore si vede ridotto l'orario di lavoro;
  • Il debitore è in condizioni di handicap o di non autosufficienza.

Tale sospensione è possibile purché l'ISEE del debitore non sfori le 30mila euro, ed il mutuo sottoscritto non sia superiore alle 250mila euro.

Come fare la richiesta

La sospensione del mutuo può essere richiesta se la banca o istituto di credito con cui è stato trovato l’accordo per il mutuo aderisce al Piano di solidarietà.

La richiesta va fatta compilando un apposito modulo, da accompagnare ad altri documenti che comprovano la situazione per cui si chiede la sospensione:

  • Nel caso di perdita del lavoro: la lettera di licenziamento o dimissioni, o simili assieme alla fotocopia del documento che attesta la messa a disposizione per il Centro per l'impiego.
  • In caso di orario di lavoro ridotto: certificazione del datore di lavoro, oppure la richiesta del datore di lavoro di aiuti a sostegno del reddito (per esempio un documento che certifica la richiesta di cassa integrazione, di mobilità, ecc.).
  • Nel caso di condizioni di handicap o di non autosufficienza: certificato dell'ASL che testimonia tali condizioni.
  • In caso di morte della persona intestataria del mutuo: il certificato di morte di quest'ultima.

Inoltre, occorre anche la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, nella quale il debitore che effettua la richiesta di sospensione del mutuo dichiara, tra le altre cose:

  • di non aver già usufruito di altre misure di sospensione del mutuo o agevolazioni pubbliche
  • di non essere coperto da assicurazioni sul mutuo che lo coprono nel caso delle situazioni previste nella richiesta per la sospensione delle rate del mutuo.

Una volta richiesta la sospensione del mutuo per un certo numero di mesi, la scadenza del mutuo viene posticipata per quel determinato numero di mesi. Per cui, se la banca accetta la richiesta di sospensione rate del mutuo per 4 mesi, il mutuo scadrà, ad esempio, a settembre 2040 e non più a marzo 2040 come previsto inizialmente.

Sospensione mutuo per le imprese

La sospensione rate del mutuo, per quanto riguarda le imprese, è frutto dell'Accordo per il Credito, iniziativa istituita dall'Associazione Banche Italiane. Prevede che possa essere temporaneamente bloccato il versamento delle quote capitali del mutuo o del leasing finanziario mobiliare o immobiliare per un periodo massimo di 12 mesi.

In questo caso però, la sospensione riguarda solo la quota capitale, ma non la quota inerente agli interessi: l'impresa, anche nel corso del periodo della sospensione, continua a pagare la quota interessi.

Sommario
Sospensione del Mutuo 2019: Come Richiederla
Titolo
Sospensione del Mutuo 2019: Come Richiederla
Descrizione
Guida completa per richiedere la sospensione di un mutuo secondo le leggi in vigore nel 2019.
Autore
Publisher Name
Calcolo Prestiti Personali
Publisher Logo
Agosto 21, 2019