Prestiti Imprese e Società: Requisiti ed Informazioni Utili

Prestiti ad imprese e società



I prestiti per imprese e società, al pari di quelli ai privati, vengono concessi da banche e da società finanziarie in linea con specifici presidi di rischio e con l'obiettivo di sostenere l'economia.

Detto questo, se per il settore consumer ci sono varie tipologie di prestiti, da quelli ai pensionati a quelli per i lavoratori dipendenti, allo stesso modo l'offerta di prestiti delle banche alle imprese e società è variegata e diversificata in ragione del settore economico di appartenenza.

Le banche e le società finanziarie, infatti, propongono alle persone giuridiche prodotti di accesso al credito ad hoc, dai prestiti nuove imprese ai prestiti piccole imprese e passando per i prestiti imprese artigiane, prestiti imprese giovani e, tra gli altri, anche prestiti a società srl.

E questo perché, ad esempio, tra i prestiti per imprese giovanili ed i prestiti alle imprese artigiane le esigenze di accesso al credito di norma cambiano ed è di conseguenza necessario proporre prodotti su misura ed in linea con quelle che sono le dinamiche dell'attività imprenditoriale.

Detto questo, al pari per i prestiti ai privati, pure per i prestiti per le imprese e società le banche e gli intermediari creditizi concedono credito solo a fronte dell'esibizione di adeguate garanzie economico-finanziarie.

Per esempio, di norma i prestiti alle imprese e società vengono concessi dalle banche con un tasso di interesse che è inversamente proporzionale alla loro solidità a livello finanziario. In altre parole più l'impresa è solida, maggiore sarà la possibilità di poter accedere al credito bancario con dei tassi di interesse applicati più bassi e quindi con dei minori costi di finanziamento al fine di portare avanti l'attività imprenditoriale.

Prestiti Imprese e Società, le agevolazioni

Al fine di sostenere la crescita dell'economia, in Italia i prestiti a imprese e società vengono spesso erogati sempre attraverso il canale bancario o delle società finanziarie, ma a fronte del riconoscimento di agevolazioni che sono previste per legge. In particolare, spesso facendo leva non solo su risorse statali, ma anche sui fondi europei, le imprese possono chiedere ed ottenere prestiti agevolati per sostenere, per sviluppare e per espandere la propria attività sul territorio nazionale ed anche sui mercati esteri.

E questo per esempio attraverso la concessione di prestiti ad imprese e società per acquistare, per costruire, per ampliare o per ammodernare laboratori, impianti e stabilimenti. Oppure prestiti alle imprese e società per la tutela dell'ambiente, per rafforzare i presidi di sicurezza sui luoghi di lavoro, per comprare attrezzature, macchine, autoveicoli nuovi e/o usati.

Ed ancora prestiti ad imprese e società per sostenere spese, progetti ed investimenti in innovazione o semplicemente per coprire i costi di acquisto per le materie prime.

Ma quali sono i requisiti e le informazioni utili per i prestiti a imprese e società con la finanza agevolata?

Ebbene, il sito Internet di riferimento, per acquisire tempestivamente ogni informazione utile, è rappresentato in tal caso da quello della Regione italiana dove l'impresa è operativa quando i finanziamenti concessi sono regionali.

Per i finanziamenti statali a supporto dell'accesso al credito da parte delle imprese e delle società, invece, il sito Internet di riferimento è rappresentato da quello del MiSE, il Ministero dello Sviluppo Economico.

Prestiti Imprese e Società, incentivi e strumenti di sostegno MiSE





Per quel che riguarda gli incentivi e gli strumenti di sostegno del Ministero dello Sviluppo Economico per le imprese e le società, le risorse spaziano dai bandi per i grandi progetti di ricerca e sviluppo alla nascita di nuove imprese con accesso al credito con prestiti a tasso zero, e passando per il cosiddetto Patent Box, prestiti con abbattimento degli interessi grazie ai contributi alle Camere di Commercio italiane all’estero, nascita e sviluppo di società cooperative di piccola e media dimensione, credito di imposta, contratti di sviluppo.

Ed ancora incentivi del Ministero dello Sviluppo Economico per il sostegno alle start-up innovative, Fondo di Garanzia per le PMI, Conto Termico per incentivare la riqualificazione energetica ed il sostegno delle rinnovabili termiche, Certificati Bianchi a sostegno dell'efficienza energetica, Fondo Nazionale Innovazione al fine di agevolare i progetti innovativi che sono basati sullo sfruttamento di titoli della proprietà industriale.

Prestiti Imprese e Società beni strumentali con la Sabatini Ter

Una delle forme di prestito a imprese e società più di successo, con agevolazioni statali, è rappresentata dalla cosiddetta Nuova Sabatini per l'acquisto di beni strumentali.

L'ultimo disciplinare approvato, quello relativo alla Sabatini Ter, dal 2 maggio del 2016, permette alle imprese ed alle società, nel rispetto dei requisiti richiesti, di stipulare prestiti con il canale bancario ed a fronte della concessione di contributi statali che permettono di abbattere la spesa per interessi.

Prestiti Imprese e Società con i fondi Ue, informazioni e caratteristiche

Pure il sito Internet dell'Unione Europea rappresenta un punto di riferimento per quel che riguarda i prestiti ad imprese e società. E questo perché ogni anno l'Ue, in forza del fatto che per l'espansione di un'impresa l'accesso al capitale è di fondamentale quanto di vitale importanza, stanzia un budget che poi viene distribuito tra gli Stati membri ed a fronte di tante finalità previste, dal risparmio energetico alla realizzazione di infrastrutture e passando per la lotta alla disoccupazione.

In particolare, i prestiti alle imprese con i fondi Ue, e spesso con il cofinanziamento degli Stati membri, sono in genere di due tipi: prestiti diretti concessi attraverso apposite sovvenzioni; prestiti indiretti attraverso il coinvolgimento di intermediari abilitati a livello nazionale e locale.

Prestiti Imprese e Società senza agevolazioni

Nulla vieta chiaramente alle imprese ed alle società di chiedere e di ottenere prestiti senza agevolazioni, ovverosia rivolgendosi direttamente al canale del credito rappresentato dalle banche e dalle società finanziare che propongono soluzioni ad hoc a costi ed a tassi di mercato.

Si possono infatti accendere prestiti bancari per ogni esigenza, dai finanziamenti a breve a quelli a medio e lungo termine e passando per i prestiti per il settore agricolo, per l'industria e per il terziario. Ed ancora leasing e factoring, prestiti per l'importazione e per l'esportazione, e prestiti per le piccole e micro imprese, e per le start-up.



Ottobre 3, 2016