Prestiti Tra Privati Seri Italiani Senza Spese Anticipate

Prestiti tra privati seri italiani



In Italia già da qualche tempo è possibile chiedere ed ottenere prestiti seri, ed in maniera del tutto legale, senza passare per i canali del credito ufficiali, ovverosia rivolgendosi alle banche ed alle società finanziarie.

Ci riferiamo, nello specifico, ai prestiti tra privati italiani che possono essere richiesti e stipulati direttamente via web accedendo a siti Internet autorizzati ed abilitati ad essere in tutto e per tutto degli intermediari e dei garanti per i prestiti tra privati italiani seri.

Ed allora, come chiedere ed ottenere prestiti tra privati online, ovverosia prestiti tra privati seri italiani? E, possibilmente, come chiedere e come ottenere prestiti tra privati italiani senza spese anticipate? Ebbene, per quel che riguarda i prestiti tra privati seri sul web ci sono dei marketplace, che poi altro non sono che delle community, dove in effetti è possibile chiedere ed ottenere prestiti tra privati senza spese anticipate.

E questo perché è gratuita l’iscrizione alla community, l’apertura del prestito ed anche l’eventuale estinzione anticipata.

Rispetto ai prestiti tra privati annunci, quindi, per l’accesso al credito, dai prestiti tra privati roma ai prestiti tra privati milano, e passando per i prestiti tra privati con cambiali e per i prestiti tra privati senza garanzie, la raccomandazione è quella di stipulare prestiti tra privati seri italiani senza spese anticipate affidandosi sul web alle community certificate che, come sopra accennato, fungono da intermediari.

Questo significa che sul prestito tra privati al sito è dovuta una commissione, che di norma varia dall’1% al 5% dell’importo richiesto, mentre per quel che riguarda le altre spese da sostenere ci sono quelle di incasso rata e quelle di bollo che sono dovute per legge.

Prestiti Tra Privati Seri Italiani, le caratteristiche e le condizioni

I prestiti tra privati seri italiani, al pari di quelli richiesti ed erogati da banche e società finanziarie, sono soggette a regolamentazione da parte delle community/marketplace online.

Questo significa che per stipulare prestiti tra privati seri italiani senza spese anticipate occorre esibire un reddito dimostrabile e certificabile, occorre non essere protestati e bisogna essere in grado a livello creditizio di poter ripagare le rate ogni mese.

E questo perché anche per i prestiti tra privati scatta la morosità prima, e l’insolvenza poi, se non si onorano gli impegni presi riguardo al rimborso puntuale del credito concesso. A tal fine le community/marketplace di prestiti tra privati in caso di ritardi nei pagamenti attivano le procedure di recupero crediti, già dalla prima rata non pagata nei termini, e di addebito delle relative penali.

In particolare, i costi per ritardi nel pagamento di prestiti tra privati spaziano dalle spese per le rate insolute agli interessi di mora e passando per le spese di gestione per il ritardo dei pagamenti ed i costi sostenuti per andare a recuperare i crediti.

Prestiti Tra Privati Seri Italiani, perché sono convenienti





Ma perché i prestiti tra privati seri italiani sono da preferire rispetto a quelli chiesti in banca o recandosi presso l’agenzia di una società finanziaria? Ebbene, rispetto ai canali classici del credito i prestiti tra privati seri italiani possono essere stipulati con tassi di interesse più bassi fermo restando che le community/marketplace effettuano un’analisi molto attenta sui richiedenti in quanto solo i clienti meritevoli possono accedervi.

Nel dettaglio, di norma le community/marketplace concedono prestiti tra privati solo a persone fisiche che, aventi la cittadinanza italiana, abbiano un’età compresa da un minimo di 18 ad un massimo di 75 anni a fronte di assenza di protesti e/o di situazioni pregresse che sono pregiudizievoli per l’accesso al credito.

Ed ancora di norma le community/marketplace per accedere ai prestiti tra privati non chiedono solo la certificazione del reddito dimostrabile, ma anche un minimo di anzianità di servizio, per esempio almeno sei mesi di anzianità se si è lavoratori dipendenti, ed un minimo di due anni di anzianità per chi invece è un lavoratore autonomo.

Le community/marketplace nel concedere prestiti tra privati, inoltre, di norma non accettano il rimborso con il bollettino postale ma solo e rigorosamente con addebito su conto corrente bancario o postale che abbia un’anzianità minima pari ad almeno sei mesi.

La convenienza dei prestiti tra privati seri italiani sta anche nel fatto che, oltre all’estinzione anticipata senza oneri aggiuntivi come sopra accennato, la procedura è 100% online e senza costi accessori come per esempio quelli riguardanti la stipula di coperture assicurative che spesso sono non solo poco utili per il contraente, ma anche eccessivamente costose.

Inoltre, al pari di banche online e società finanziarie che offrono prestiti via web, pure le community/marketplace mettono a disposizione via Internet il calcolatore/simulatore al fine di scegliere l’importo, la durata e la rata del prestito più in linea con le proprie esigenze.

Prestiti Tra Privati Seri Italiani, il marketplace

Per i prestiti tra privati seri italiani abbiamo più volte parlato di community/marketplace, ma di cosa si tratta nello specifico? Ebbene, il marketplace altro non è che, sul web, un luogo virtuale in cui ci sono soggetti che prestano soldi, ed altri soggetti che invece sono alla ricerca di un prestito.

In altre parole sul marketplace per prestiti tra privati avviene l’incrocio tra la domanda e l’offerta di denaro. La piattaforma onilne, attraverso l’applicazione di specifici algoritmi, mira a far combaciare le richieste dei prestatori con quelle di coloro che hanno bisogno di denaro garantendo per entrambe le parti le migliori condizioni.

Prestiti Tra Privati Seri Italiani, l’intermediario

L’intermediario che gestisce il marketplace guadagna applicando delle commissioni ai prestatori ed a coloro che richiedono i prestiti ogni volta che un’operazione viene perfezionata attraverso l’incrocio tra la domanda e l’offerta.

Inoltre, gli intermediari affidabili, ed operanti nel prestito tra privati, esercitano l’attività non solo rispettando la normativa del Testo Unico Bancario (TUB), ma anche attinendosi a quelle che sono le disposizioni regolamentari della Banca d’Italia e le normative italiane e comunitarie in materia di antiriciclaggio.

In più, i migliori intermediari online nel prestito tra privati stipulano apposite convenzioni con gli istituti di credito al fine di poter offrire conti per il deposito dei fondi unitamente a servizi di pagamento finalizzati all’addebito diretto Sepa.



ottobre 12, 2016