Prestiti UniCredit: Guida al Prestito Personale UniCredit

Prestiti Personali Unicredit



La nostra recensione dei programmi per prestiti personali di Unicredit ci porta a ritenere l’istituto di credito come il migliore per prestiti flessibili e mutui contante.

Sapendo molto bene come la ricerca di un prestito personale sia tanto delicata quanto complessa, abbiamo deciso di mettere a vostra completa disposizione delle recensioni approfondite dei quattro prestiti più importanti tra quelli che Unicredit offre ai suoi clienti.

Vi invitiamo dunque a cliccare sui link qui sotto per scoprire l’offerta di prestiti personali di Unicredit e conoscere tutte le condizioni in maniera chiara e semplice.

Leggi anche: Mutuo Ristrutturazione Unicredit: Guida 2017

Prestiti personali flessibili grazie a quali i contraenti possono realizzare i propri progetti di spesa, dall’acquisto di un’auto, oppure di una moto o di un camper, all’arredamento per la casa e passando per il fare un viaggio.

Succede con UniCredit che, per quel che riguarda i prestiti personali, propone dei prodotti di accesso al credito che prevedono la periodicità delle rate mensili, l’addebito delle rate su qualsiasi conto corrente anche se questo non è UniCredit, oppure l’addebito automatico non solo su conto corrente UniCredit, ma anche sulla Genius Card.

Prestiti Personali UniCredit: CreditExpress Dynamic

All’interno della gamma dei prestiti personali UniCredit, uno dei prodotti di punta è attualmente CreditExpress Dynamic che, con un piano di ammortamento da 3 a 7 anni, ovverosia con una durata da un minimo di 36 mesi ad un massimo di 84 per il rimborso, permette di ottenere credito per minimo 3 mila e massimo 30 mila euro per finanziare e per realizzare i propri progetti di spesa eccetto finalità quali la ristrutturazione della prima o della seconda casa, oppure l’acquisto di immobili e/o terreni per le quali il Gruppo bancario europeo propone altre soluzioni di accesso al credito ad hoc.

Prestito Personale CreditExpress Dynamic: le opzioni di rimborso

tutti i prestiti di UnicreditCreditExpress Dynamic spicca tra i prestiti personali di UniCredit per la sua flessibilità, come sopra accennato, in quanto il contraente ha a disposizione tre opzioni esercitabili per saltare il pagamento delle rate, per modificarne l’importo oppure per ricaricare il prestito al fine di ottenere nuova liquidità.

Trattasi delle opzioni ‘Salto Rata’, ‘Cambio Rata’ e ‘Ricarica del Prestito’ la cui attivazione può essere richiesta dal sottoscrittore di CreditExpress Dynamic di UniCredit con un preavviso pari a minimo dieci giorni lavorativi rispetto a quella che è data di addebito della rata mensile che è in scadenza.

Nel dettaglio, l’opzione ‘Salto Rata’ può essere esercitata una volta l’anno e comunque dopo almeno nove rate consecutive che sono state pagate a partire dall’erogazione del prestito, e dopo sei rate pagate dall’ultima volta che l’opzione è stata esercitata. In questo modo con ‘Salto Rata’ la rata non pagata sarà messa in coda al piano di ammortamento, il che significa che sarà recuperata, per quel che riguarda il pagamento, alla fine del piano rimborso originario del prestito.

Con l’opzione ‘Cambio Rata’, invece, sempre almeno dopo nove rate mensili pagate a partire dall’erogazione del prestito, il cliente che ha stipulato CreditExpress Dynamic di UniCredit può richiedere la modifica dell’importo della rata minima da pagare, entro un minimo ed un massimo che è prefissato, con la conseguenza che poi a variare sarà la durata del piano di ammortamento.

‘Ricarica del Prestito’ è invece, come sopra accennato, l’opzione che permette di ottenere nuova liquidità per un importo comunque non superiore a quello che è stato già rimborsato in termini di quota capitale. In particolare, l’opzione ‘Ricarica del Prestito’ con CreditExpress Dynamic di UniCredit è esercitabile dopo aver pagato almeno le prime 24 rate consecutive dall’erogazione del credito, e per non più di tre volte nell’arco della durata del piano di ammortamento.

Prestiti Personali UniCredit a Rata Tonda




Grazie al calcolo preventivo del piano di ammortamento, inoltre, UniCredit permette al cliente di poter stipulare il prestito CreditExpress Dynamic a rata tonda, ovverosia con un importo arrotondato che mese dopo mese è sempre facile da ricordare, per esempio 100 euro, 120 euro, 200 euro mensili, 350 euro e così via.

Altri Prestiti Personali UniCredit

Oltre a CreditExpress Dynamic UniCredit attualmente propone alla clientela privata altri tre tipi di prestiti personali, che sono CreditExpress Mini per soddisfare i piccoli desideri, CreditExpress Compact per il consolidamento dei debiti, CreditExpress Top per gli acquisti importanti.

Nel dettaglio, con il piccolo prestito CreditExpress Mini si possono chiedere a 1.000 a 3.000 euro con piano di ammortamento di minimo 18 e massimo 36 mesi, mentre con CreditExpress Compact, che è prestito personale ideale per consolidare i debiti pregressi in un’unica rata, potendo ottenere anche liquidità aggiuntiva, si possono richiedere da 3.000 a 50 mila euro con piano di ammortamento di minimo 3 anni e massimo 10, ovverosia con un piano di rimborso in 120 rate mensili.

Con CreditExpress Top, avente durate sempre da 3 a massimo 10 anni, si può invece ottenere un prestito personale per minimo 31 mila e per un massimo di 75 mila euro.

Prestiti Personali UniCredit Per la Casa

Se è la casa la finalità per cui si chiede credito in banca, UniCredit propone allora dei prestiti personali ad hoc proprio per gli immobili potendo in particolare scegliere attualmente tra il ‘Prestito Casa’ per acquistare la prima o la seconda casa, oppure anche il terreno, il ‘Prestito Ristrutturazione’ per dare il via ai lavori di ristrutturazione di casa, oppure il prodotto ‘CreditExpress Risparmio Energetico’ che è il prestito personale di UniCredit per finanziare gli interventi di riqualificazione energetica della propria abitazione.

Come Richiedere Prestiti Personali UniCredit




Per chiedere ed ottenere uno dei prestiti personali UniCredit sopra descritti basta recarsi presso una filiale del Gruppo bancario europeo al fine di avviare la fase di istruttoria dopo aver fornito i propri dati personali e quelli relativi al reddito rappresentati dal cedolino della pensione per i pensionati o dall’esibizione della busta paga in caso di lavoratore dipendente.

Oppure ancora della dichiarazione dei redditi con Unico nel caso in cui a chiedere il prestito personale sia un lavoratore autonomo.

L’erogazione del credito, e quindi il superamento della fase di istruttoria con esito positivo, è a giudizio insindacabile da parte della banca nell’accertare quella che è la capacità di rimborso del cliente.

Ed il tutto fermo restando che, a fronte dell’erogazione del credito, il cliente può poi in ogni momento estinguere parzialmente o totalmente il prestito concesso da UniCredit anticipatamente rispetto al termine concordato ed in accordo con la normativa vigente sul credito alle famiglie.

Per conoscere tutti i termini e le condizioni sui prestiti personali basta prendere visione dei Fogli Informativi presso le filiali oppure scaricandoli direttamente dal sito Internet di UniCredit.

Unicredit: Credit Express Mini





È tra questi che figura Credit Express Mini, il prestito per i piccoli desideri. Anche al risparmiatore più previdente può capitare di incorrere in una spesa imprevista che sconvolge il budget familiare, o di volersi togliere una meritata soddisfazione e non sapere a chi rivolgersi.

Credit Express Mini è la risposta giusta a quanti intendano finanziare le proprie spese personali e della famiglia con un prestito di breve durata, da 1.000 a 3.000 euro.

Chi può richiederlo?

I consumatori, intesi come persone fisiche che agiscono per scopi strettamente personali, con età non superiore ai 75 anni alla scadenza del prestito. Le finalità previste comprendono l’acquisto di mezzi di trasporto, beni di consumo, durevoli e arredamento.

Ma entriamo nel merito del prodotto, il capitolo rimborso.

Chi sottoscrive un Credit Express Mini ha tempo da 18 a 36 mesi per provvedere alla restituzione del denaro attraverso rate a scadenza mensile con addebito automatico sul conto corrente.

Sul fronte ammortamento, questo decorre a partire dai 30 giorni che precedono la scadenza della prima rata. L’importo delle rate è costante e comprensivo della quota capitale e quota interessi.

Nella fase di preammortamento, che va dal momento dell’erogazione – realizzata con accredito diretto sul conto corrente – sino al giorno precedente la decorrenza del piano di ammortamento, non vengono applicati interessi.

Unicredit: Credit Express Dynamic




Se le spese richiedono un plafond più ampio rispetto a quello previsto per il piccolo prestito Unicredit,  Unicredit offre Credit Express Dynamic, il prestito personale flessibile, fino a 30.000 euro, per l’acquisto di beni di consumo, durevoli e mezzi di trasporto (auto, moto, camper, ecc.).

In caso di necessità è possibile intervenire sul piano di rimborso indicando una tra le tre opzioni a disposizione: Salto rata, Cambio rata e Ricarica Prestito. Vediamole in dettaglio.

Salto Rata: vi consente di posticipare una rata per ciascun anno solare del piano di ammortamento iniziale, al termine del quale la rata verrà recuperata. Questa possibilità è riservata però esclusivamente a chi ha provveduto al pagamento delle prime 9 rate consecutive dall’erogazione del prestito.

Cambio Rata: si tratta di un intervento che modifica, in qualsiasi momento, l’importo della rata e il conseguente piano di rimborso complessivo  – a condizione che rientri nel limite massimo previsto di 84 mesi. Anch’esso richiedibile dopo le prime 9 rate consecutive pagate.

L’ultima alternativa è Ricarica del Prestito. Una soluzione utile all’ottenimento di una nuova liquidità fino all’importo dell’erogato iniziale.

Qui il numero necessario di rate consecutive paga sale, per fare richiesta ne servono 24 e comunque non può essere presentata più di 3 volte.

Ogni opzione per essere attivata, sia in agenzia che utilizzando i canali di Banca multicanale, prevede un preavviso minimo di 10 giorni lavorativi rispetto all’addebito della rata in scadenza, e resta soggetta a giudizio di accettazione da parte di Unicredit.

Il tasso è fisso. Al prestito si può accompagnare una polizza assicurativa Vita/Danni che prevede la protezione del finanziamento in caso di eventi definitivi o temporanei.

Mutui a Tasso Variabile UniCredit

Se pensate che il tetto di 30.000 euro previsto dal prestito personale flessibile di Unicredit possanon bastarvi, o se le vostre finalità sono altre rispetto a quelle previste dal suddetto – diciamo che vorreste mettere su casa o trasformarla in liquidità, allora leggete questa nuova parte dell’offerta di Unicredit.

Mettiamo quindi a confronto due alternative modalità di mutuo firmate Unicredit, il mutuo a tasso variabile e quello a contante. Cominciamo dal primo.

Mutui a tasso variabile di Unicredit




Si parte da un importo minimo di 30.000 euro sino ad un massimo pari all’80% del valore dell’immobile, rimborsabile mediante l’applicazione di criteri flessibili che andranno a costruire un piano di rimborso individuale.

Due i periodi presi in esame, il primo a tasso fisso (con una durata di 5, 10, 15 o 20 anni) e un secondo, che rappresenta il periodo residuo di restituzione del mutuo, in cui sarà applicato un tasso variabile.

La durata del periodo iniziale determina necessariamente l’entità di quello successivo. La durata minima è 5 anni, la massima 30, con 4 combinazioni possibili: un tasso fisso di 5,10,15 o 20 anni e tasso variabile per l’eventuale durata residua (dove sono previste tutte le durante intermedie).

Nel segmento fisso il tasso di interesse applicato è legato all’andamento dell’Eurolrs (da un minimo di 60 rate a un massimo di 240 mesi) a cui va aggiunto lo spread in base alle caratteristiche creditizie.

Mentre il tasso di riferimento del secondo periodo, variabile, viene computato sulla base dell’Euribor 365/3 mesi. Al momento del passaggio automatico da fisso a variabile, lo spread non subisce variazioni.

L’assicurazione incendio/scoppio sull’immobile oggetto di garanzia ipotecaria è obbligatoria, le altre forme assicurative a tutela della persona sono facoltative da parte del richiedente.

Mutuo Contante di UniCredit




Trasformare la propria abitazione in una fonte di liquidità. È la natura di Mutuo Contante che consente di richiedere fino a un massimo di 80.000 euro, rimborsabile nel range che va da 61 a 240 mesi, da spendere in spese personali, familiari o nel consolidamento di debiti pregressi.

Scopriamone i dettagli.

La rata mensile viene calcolata, a seconda del richiedente, rispetto un tasso fisso o uno variabile. Se si preferisce la priva eventualità, il tasso di riferimento adottato è l’EurolRS, oltre allo spread contrattuale.

A un primo periodo a tasso fisso si può aggiungerne un secondo a tasso variabile – calcolato secondo l’Euribor a 3 mesi, oltre allo spread contrattuale.

Se, invece, si ritiene più conveniente la formula variabile a fare riferimento è unicamente l’Euribor, computato sempre a 3 mesi a cui va aggiunto comunque il valore dello spread.

Anche in questo caso, come nel precedente, potete fissare un appuntamento in agenzia.

VUOI RICHIEDERE UN PRESTITO? LASCIA UN COMMENTO!
Vuoi richiedere un prestito? Lascia un messaggio nei commenti per ricevere SUBITO il form da compilare!



maggio 3, 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *