Prestiti Personali Con Cambiali: Guida 2017

Prestiti personali con cambiali



In genere i prestiti personali vengono rimborsati attraverso un piano rateale con cadenza mensile e con il pagamento tramite i bollettini postali oppure con l’addebito su conto corrente bancario o conto postale.

Pur tuttavia, i prestiti personali possono essere rimborsati pure attraverso il pagamento di titoli di debito che sono esecutivi e che sono rappresentati dalle cambiali.

I prestiti personali con cambiali, in altre parole, vengono di conseguenza estinti passo dopo passo attraverso il pagamento mese dopo mese di una cambiale ceduta alla società finanziaria oppure alla banca che ha concesso il prestito.

Prestiti personali con cambiali, le caratteristiche e le finalità

Sebbene non tutte le banche e le società finanziarie accettino al giorno d’oggi la stipula di prestiti con cambiali, questa tipologia di accesso al credito, per così dire di nicchia, è comunque ancora relativamente diffusa e può riguardare, nello specifico, la sottoscrizione di prestiti con cambiali per protestati, di prestiti con cambiali per pensionati, di prestiti con cambiali per autonomi, di prestiti con cambiali per cattivi pagatori e di prestiti con cambiali per disoccupati.

Inoltre, la richiesta di prestiti con cambiali può riguardare la concessione di un prestito con cambiali senza garanzie, di un prestito con cambiali ad un soggetto con o senza busta paga. Ed ancora prestiti con cambiali a chi è senza reddito, prestiti con cambiali a domicilio e prestiti con cambiali tra i privati.

Prestiti personali con cambiali, come ottenerli





Per chiedere ed ottenere i prestiti personali con cambiali occorre fornire i dati e la documentazione allo stesso modo di quando una banca o una società finanziaria eroga un finanziamento con piano di rimborso con bollettini o con addebito su conto corrente bancario o postale.

Di conseguenza, per avviare l’istruttoria relativa ad un prestito personale con cambiali occorre fornire alla banca o alla società finanziaria tutta la documentazione personale necessaria a partire da un documento di riconoscimento in corso di validità, per esempio la carta di identità, la patente oppure il passaporto unitamente ad una copia del codice fiscale o della propria tessera sanitaria.

Ed ancora occorre esibire pure la documentazione attestante il reddito dimostrabile, per esempio la busta paga, il cedolino della pensione oppure l’ultimo modello Unico che è stato compilato e che è stato trasmesso all’Agenzia delle Entrate.

In più, al fine di verificare la residenza del cliente, la banca o la società finanziaria di norma chiede pure la copia dell’ultima utenza pagata relativamente a luce, gas, acqua e/o bolletta pagata del telefono fisso.

Prestiti personali con cambiali online ed a domicilio

Se la banca o la società finanziaria lo permette, i prestiti personali con cambiali si possono chiedere ed ottenere anche via web con la procedura 100% online grazie alla firma digitale e con l’erogazione della somma a domicilio, ovverosia attraverso la spedizione all’indirizzo indicato di un assegno circolare.

Il contraente sarà poi chiamato a saldare ogni mese la cambiale in scadenza entro i termini al fine di evitare situazioni di morosità prima, e di insolvenza poi con il conseguente rischio di avvio delle procedure esecutive di recupero del credito.



marzo 5, 2017

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *