Prestiti a Casalinghe Senza Busta Paga e Senza Garante

Prestiti a Casalinghe Senza Busta Paga



Forse non tutte le donne sanno che esistono prestiti per casalinghe senza busta paga e senza garante. Spesso infatti si ritiene che per poter ottenere un prestito occorra avere la busta paga e dare delle garanzie concrete.

Nella maggior parte dei casi è così, ma esistono anche i prestiti a casalinghe senza reddito e senza garante, così come altri prestiti del genere – ad come per esempio i prestiti per giovani e studenti.

Prestiti personali senza busta paga e senza garanzie per casalinghe

I prestiti per casalinghe senza busta paga e senza garante rientrano nella più grande categoria dei prestiti senza busta paga.

Parliamo di cifre, che non possono essere enormi ma che nella maggior parte dei casi possono arrivare anche a 2.000 o – come vedremo tra poco – anche a 5.000 euro, destinate a quelle donne che hanno scelto (o hanno dovuto scegliere) di non lavorare per occuparsi esclusivamente della propria casa e dei propri figli.

A chi sono rivolti?





I prestiti a casalinghe senza reddito e senza garante sono rivolti a quelle donne che vogliono poter contare su un po’ di liquidità attraverso la quale poter far fronte a determinate spese, che possono essere di importo ridotto (come l’acquisto dei prodotti per pulire) o di importo discreto (come ad esempio un nuovo forno a microonde o un nuovo aspirapolvere).

Di norma, questo genere di prestiti richiede una garanzia (o più di una), fatto salvo per l’eventualità in cui la donna riceva un assegno di mantenimento dal marito. In base all’importo di tale assegno e alla cifra richiesta, potrebbero non essere necessarie le garanzie accessorie. Ma se una donna casalinga non riceve alcun assegno di mantenimento, questo non significa che non possa avere accesso ad un prestito o a un finanziamento.

Prestiti per casalinghe online

Prestiti per casalinghe online Dicevamo dunque che generalmente una garanzia è richiesta. Oggi però, gli istituti di credito si sono moltiplicati e per accaparrarsi quanti più clienti possibile hanno accettato di alleggerire un po’ i cordoni della borsa, soprattutto quando il rischio è minimo.

Ecco perché è possibile trovare prestiti per casalinghe senza reddito e senza garante a prescindere dalla propria condizione economica. In questo caso si tratta di cifre davvero piccole, nell’ordine dei 1000 o 2000 euro al massimo, che molto spesso fanno capo a quella sottocategoria di prestiti nota come prestiti per casalinghe online.

Compass e IBL Banca sono tra gli istituti di credito più famosi per concedere prestiti per casalinghe online, finanziamenti – questi – che possono essere restituiti attraverso comode e piccole rate mensili, o tramite l’utilizzo di una carta di credito revolving.

Prestiti per casalinghe senza busta paga e senza garante online

Per accedere ai prestiti per casalinghe online è sufficiente collegarsi al sito web dell’istituto di credito o della finanziaria di riferimento e cercare la pagina dedicata ai prestiti personali per quelle persone che non hanno – per svariati motivi – una busta paga.

Inserendo i propri dati personali, la propria richiesta economica e la modalità di restituzione del finanziamento, si potrà così accedere a un preventivo personalizzato che verrà recapitato all’indirizzo di posta elettronica indicato.



giugno 14, 2016